Slide background

Portoni a libro a Brescia

Portone a libro senza guida a terra ad impacco laterale, possibilità di apertura delle ante a 90° e 180° (anta a ribalta). L’assenza di guida inferiore permette di avere il piano del pavimento senza alcun intralcio. I portoni a libro di FM possono essere manuali o motorizzati e su richiesta corredati di oblò di varie dimensioni, di porta pedonale sia inserita nel pannello, sia come uscita di sicurezza (anta tagliata).

caratteristiche dei portoni a libro

Scorrimento su carrelli

Lo scorrimento delle ante avviene tramite carrelli superiori con ruote, dotati di cuscinetti a sfere antipolvere, agganciati alla guida superiore a “C” zincata 50x70x3 antideragliamento; i montanti laterali in acciaio zincato 50x70x3 sono completi di staffe laterali di fissaggio che permettono la regolazione del portone.

Ante, telaio e cerniere

Le ante sono coibentate spessore 52 mm. L’iniezione della schiuma poliuretanica bicomponente avviene ad alta densità 44 kg/mc con coibente a k termico Uw 0,48.

Il telaio perimetrale interno zincato ha uno spessore di 1,5 mm mentre il rivestimento esterno è costituito da lamiera liscia zincata preverniciata dello spessore di 7/10 con pellicola antigraffio disponibile nei colori standard Bianco/Grigio ral 9002, Grigio ral 9006, Verde ral 6005, Rosso ral 3000, Blu ral 5010, Grigio ral 7016, Testa di moro ral 8019, effetto legno quercia chiaro.

Le cerniere sono ad avvitare in alluminio pressofuso con bronzine autolubrificanti e cuscinetti reggispinta oppure ad infilare in acciaio verniciato nero.

Le tenute inferiori e superiori sono realizzate con un profilo speciale atto ad alloggiare nella propria sede, a seconda delle esigenze, sia lo spazzolino sia la guarnizione in gomma a due ali, mentre le guarnizioni di tenuta laterali sono in gomma EPDM antinvecchiamento, rispondente alla norma antischiacciamento dita.

Portoni a libro certificati

Portone certificato a norma europea ai sensi della direttiva 89\106\CE , resistenza contro la carica al vento UNI EN 12444:2002 e classificate secondo la norma UNI EN 12424:2001 in relazione alle specifiche della norma UNI EN 13241-1:2004.